Il club cittadino Cuneo Granda Basketball disputa gli incontri interni nella palestra comunale di Borgo San Giuseppe: la sua storia si è integralmente dipanata dalla Serie C regionale, a calare. In seguito, fra il X e XI secolo, il territorio monastico di Pedona pur rimanendo autonomo, passò alle dipendenze del vescovo di Asti. La società di riferimento della pallavolo maschile cittadina è stata a lungo il Piemonte Volley: nata nel 1958 come Cuneo Volley Ball Club e poi attiva fino al 2014, vanta quale maggior risultato la vittoria di 1 scudetto di massima serie. Infrastruttura cardine della pratica di tale sport è il campo sportivo Walter Merlo, arena attrezzata di pista regolamentare in tartan da 6 corsie, nonché di tutti gli ausili atti alla pratica onnicomprensiva delle discipline atletiche. 9.00/13.00-14.00/18.00 . Le nevicate sono frequenti: non solo a causa dell'altitudine, anche per il frequente effetto "stau" delle correnti di bora. 2000 caduti, 1000 assassinati, 2200 invalidi, 1400 deportati costituiscono il suo glorioso serto stillante sangue purissimo di eroi, dalla Patria riconoscente consacrati all'immortalità. Il più freddo, gennaio, ha una media di +2,6 °C. Il territorio ha un'altitudine compresa tra i 431 metri s.l.m. Per venti mesi ininterrotti, possente e paziente, la Città dei sette assedi promosse, organizzò, sostenne con animo indomito e costante, nelle montagne e nelle pianure della provincia, la guerra partigiana, di cui fu il cuore generoso ed il cervello sagace. Ringraziamo i fotografi sopracitati che hanno concesso gratuitamente al Comune di Cuneo l'utilizzo delle proprie immagini. Borgo San Giuseppe - chiamato dai cuneesi Borgo, Confreria - situata sulla riva sinistra del fiume Stura, a ovest dell'imbocco del. Il 29 settembre da Saluzzo il Re arrivò con 25.000 uomini (su 40.000 di tutto l'esercito sabaudo) per soccorrere i 4.089 soldati a difesa di Cuneo. Il trasporto urbano e suburbano è assicurato grazie alla Conurbazione di Cuneo, gestita dal Consorzio Trasporti GrandaBus[81]. Attacchi dal cielo, Stazione meteorologica di Cuneo Levaldigi, città decorate al valor militare per la guerra di Liberazione, Wikipedia:Modello di voce/Centro abitato#Eventi, Ottantesima Adunata Nazionale degli Alpini, linea ferroviaria Savigliano-Saluzzo-Cuneo, Aeroporto Internazionale di Cuneo-Levaldigi, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, CRISTIANESIMO PRIMA DELLA DIOCESI - 5 - Secoli VII-VIII: LE ABBAZIE, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cuneo&oldid=117328688, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, «Fedele alle sue antiche glorie guerriere ed alla sua forte tradizione patriottica, consacrava ogni sua migliore energia al movimento di resistenza. Cuneo è tra le città decorate al valor militare per la guerra di Liberazione, insignita della medaglia d'oro al valor militare, il 1º agosto 1947, per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale: Medaglia d'oro al valor militare Cuneo, Cuneo Cuneo (IPA: [ˈkuːneo] ) (Coni [ˈkuni] in piemontese) è un comune italiano del Piemonte, con una popolazione di 56 203 abitanti. Lo hanno dimostrato effettuando una donazione di 120 mila euro, 100 mila dei quali andranno alla Fondazione Nuovo ospedale Alba-Bra e i restanti 20 mila all’Asl Cn2. Con l'occupazione napoleonica si apre l'ultima fase della storia cuneese. Alessandria. Area Storica: fa riferimento al tessuto urbanizzato compreso tra Corso Kennedy, Piazza Torino, Corso Papa Giovanni XXIII, Corso Garibaldi, Corso Soleri; al suo interno si riscontrano le permanenze di un antico impianto antecedente al, Area Centrale Storico - Ambientale: fa riferimento al tessuto urbanizzato compreso tra Corso Soleri, Corso Garibaldi, Corso Marconi, Corso Solaro, Lungo Stura XXIV Maggio, Corso Giolitti, Corso Carlo Brunet; al suo interno si riscontrano le permanenze tra il, Area Modernista: fa riferimento alla rimanenza del tessuto urbanizzato dell'altipiano e delle frazioni, le cui permanenze si riferiscono al periodo post. Questa pittoresca cittadina si trova tra le montagne. Uno scultore neoclassico a Torino e nella residenze sabaude, Bombe su Cuneo 1943-1945. Questo grosso cioccolatino è formato da 2 cialde di meringa che racchiudono una crema pasticcera al cioccolato fondente e rhum, il tutto rivestito da uno strato di cioccolato fondente. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 17 dic 2020 alle 18:18. Il corso della Stura segnava non soltanto il confine tra le diocesi di Asti e di Torino, ma anche il confine tra Liguria e Lombardia Occidentale o Superiore. Cuneo è gemellata con le seguenti città[83]: Ad oggi la squadra cittadina più in alto di categoria è l'Olmo (militante in Eccellenza), mentre il Cuneo FC costituitasi nel 2019 partendo dalla Terza Categoria si propone come naturale continuatrice della fallita AC Cuneo 1905. Distanze chilometriche (km) dalle città capoluogo del Piemonte e da altre principali città italiane. Biblioteca dell'associazione APICE: tratta il materiale bibliografico dedicato all'. Assistenza per l'accessibilità. Domenica 9 febbraio 2020 – dalle ore 14.30. La città è definita "Capitale verde del Piemonte"[10]. CUNEO CRONACA - Oggi (domenica 3 gennaio) l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 776 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 74 dopo test antigenico), pari al 13,7 % dei 5.645 tamponi eseguiti, di cui 1.879 antigenici. I 21 giorni di assedio successivi furono molto più facili e l'11 ottobre il consiglio di guerra franco-spagnolo (composto dal Principe di Contì per i francesi e dal Marchese Las Minas per gli spagnoli, sotto il comando generale dell'Infante di Spagna Don Luigi di Borbone), decise che, nelle notti successive, sarebbe avvenuta la ritirata. La stazione di Cuneo è la principale stazione cittadina; è servita da treni regionali, lungo la linea Fossano-Cuneo-Limone-Ventimiglia, svolti da Trenitalia, nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Piemonte; fino al 1960 l'originario tracciato di tale linea rimase attivo quale ferrovia Cuneo-Boves-Borgo San Dalmazzo. Consulta tutte le offerte delle scuole di sci a Cuneo (Città). E-mail o telefono: Password: Non ricordi più come accedere all'account? La storia di Cuneo come libero comune durò circa 30 anni; questo periodo fu caratterizzato da numerose alleanze: fino al 1237 con Milano, dal 1238 al 1250 con Federico II, dal 1251 al 1258 con Alba e Asti. Cuneo era capitale di un distretto che arrivava alle valli Stura, Gesso, Grana, Vermenagna; godeva di un proprio statuto, vantava notevoli franchigie fiscali e commerciali, batteva propria moneta. In tal modo, con Alba, Cuneo divenne il principale centro dei domini angioini in Piemonte; proprio allora apparve per la prima volta il nome 'Piemonte', a indicare i domini provenzali ai piedi dei monti, una volta superati i colli alpini. Il territorio di Cuneo è situato sull'altopiano sud-occidentale del Piemonte, in posizione centrale rispetto all'arco alpino, verso sud-ovest, aperto sulla Pianura Padana verso nord-est, a poche decine di chilometri dalle colline delle Langhe e distante circa 70 km, in linea d'aria, dal Mar Mediterraneo. Cuneo come capitale angioina del "Piemonte provenzale" prosperò, con alterne vicende, per più di 100 anni. La maggior squadra del settore è stata la Cuneo Calcio Femminile: fondata nel 1985, ha disputato 2 volte il campionato di Serie A, per poi cedere il proprio titolo sportivo alla Juventus Women di Torino nel 2017. All'interno del perimetro comunale, nella zona nord-ovest, scorre anche il torrente Grana[9]. Ha 2 soprannomi: Capoluogo della Granda, dovuto all'estensione dell'omon ima provincia (4ª d'Italia) e Città dei 7 assedi, per ragioni storiche. Filtra per terapia e prenota alle migliori condizioni. Colle della Maddalena (1.996 m), a ovest; Al piano terra della scuola c'è un centro anziani. Vi si trova la, San Rocco Castagnaretta - frazione un tempo sostanzialmente agricola, ancora oggi famosa per le carote coltivate nei campi circostanti. Un patrimonio pubblico che impegna 13 addetti del Comune (10 operai, 2 tecnici e un responsabile), senza contare i servizi appaltati a ditte esterne, 95 impianti di irrigazione automatici (Cuneo è stata tra le prime città in Italia ad inserire nelle proprie aree verdi gli impianti di irrigazione automatica), 25 non automatizzati e 5 stazioni di pompaggio.Secondo un’indagine di Legambiente del 2013 Cuneo, con i suoi 27,08 m2 di verde fruibile, in media, per abitante è al 6° posto nella graduatoria nazionale tra le “piccole città”. Essi sono di grande varietà strutturale e compositiva e, a seconda della loro matrice storica, si distinguono in 3 tipologie: Da notare, inoltre, la differente altezza dei portici di via Roma, dovuta a un'errata e ingenua interpretazione dei progetti[29]: Un errore di partenza non dovuto ai Cuneesi. Cuneo è dotata di un ascensore inclinato panoramico che collega la parte bassa della città (Porta Mondovì) con la zona centrale (Corso Giuseppe Garibaldi) con un percorso completamente immerso nel verde. Quasi a confermare un'opposizione - non solo di fatto, anche di principio - alla potenza dei signori feudali, a capo del nuovo borgo furono posti 3 rettori: 2 nobili e 1 del popolo. La leggenda vuole che le popolazioni di villaggi vicini (Quaranta e Brusaporcello), stanchi delle vessazioni dei marchesi del Monferrato e di Saluzzo, si fossero rifugiate sul "Pizzo di Cuneo" (ben riparato dai 2 torrenti) dove, probabilmente, prosperava una comunità di fuggiaschi milanesi, e abbiano fondato il borgo, con la protezione dell'abate del monastero di San Dalmazzo e del vescovo di Asti, dichiarandolo libero comune; una situazione non isolata, poiché coevi, o di poco posteriori, sono i liberi comuni del Monte Vico (Mondovì) e di Savigliano. Il territorio, probabilmente, era di pertinenza della distrutta città di Auriate, compresa l'area di Bredolo, il Monregalese. Le destinazioni vicine più popolari. [76] È divenuto tristemente noto col nome di "Ponte dei Suicidi" perché dai suoi parapetti si sono gettate più di 150 persone; per evitare ciò l'amministrazione comunale ha fatto innalzare le barriere del viadotto, per rendere più difficili ulteriori tentativi di suicidio. La fondazione Slow Food è nata in Piemonte (Bra). [33], Festa della Madonna del Carmine: manifestazione religiosa e laica nel mese di luglio, che culmina con la grande processione solenne nel centro storico, alla quale partecipano 60 confraternite in costume tradizionale, che si svolge il 2º lunedì di luglio, dalla fine del '500.[34]. Ulteriori arterie stradali significative sono la cosiddetta Variante Est-Ovest (in realtà si sviluppa in senso Nord-Ovest / Sud-Est) e la strada denominata "bovesana" che sorge sul sedime della dismessa linea ferroviaria Cuneo-Boves. Citta' Dei Ragazzi comune di Cuneo. Biblioteca del centro studi della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo. Contatta e chiedi informazioni per iscrizioni e orari e valuta anche nelle città vicine. 1. Secondo i dati Istat al 31 dicembre 2018, i cittadini stranieri residenti a Cuneo sono 6 315[32], pari all'11,2% del totale, così suddivisi per nazionalità: Nonostante la religione principale sia il cattolicesimo, in città esistono diverse comunità religiose: Bahá'í, ebraica (presente sin dal XIV secolo, come testimoniano l'area del vecchio ghetto, la sinagoga ricca dei suoi arredi originari e il cimitero in via Basse S. Sebastiano), protestante, ortodossa-rumena, indù, musulmana, Sikh e buddista. Colle di Tenda (1.871 m), a sud; Cuneo è distante alcune decine di km da diversi passi di montagna: «Sono un uomo di mondo, ho fatto il militare a Cuneo!», Il dolce principe è il Cuneese al rum, nato nel 1923 da un'idea di Andrea Arione e protetto dal Brevetto per Marchio d'Impresa dallo stesso inventore. CASA MARVITA - Cuneo B&B Via Madonna della Riva n. 14 - 12100 - CuneoTelefono +39.327 6867231 Era il 23 giugno 1198, vigilia di San Giovanni Battista, con i falò che ardevano sulle alture e presso le porte del borgo, quando la gente di Cuneo acclamò i suoi primi 3 rettorii: Pipinus de Vignolio, il lombardo Peyre Rogna e Berardus de Valgrana. L'elenco non è esaustivo. Ogni anno raccoglie migliaia di spettatori. A Cuneo erano presenti due “hospetali” antichissimi: il primo, 'hospitale della Santa Croce', potrebbe essere appartenuto, in origine, ai Templari; l'hospitale di San Giovanni Battista' era gestito dagli Ospedalieri, noti anche come Cavalieri di San Giovanni e, in seguito, Cavalieri di Malta. Con il passaggio della città ai Savoia iniziò un nuovo periodo che vide l'inserimento graduale del comune nello Stato sabaudo, in via di crescita e di formazione definitiva. AUTOCARROZZERIA SALES SNC, Categoria: Carrozzerie Convenzionate Auto Presto & Bene (UnipolSai e Linear), Indirizzo: CIRCONVALLAZIONE NORD 1, Cap/Città: 12100 - Cuneo, Provincia: Cuneo. Le precipitazioni annue ammontano in media a circa 950 millimetri, distribuite nell'arco di 81 giorni. Contribuiscono a questo titolo non solo la posizione geografica, con le montagne così vicine e il Parco fluviale Gesso e Stura a fargli da corona, ma anche il tentativo di farla diventare sempre più verde, partendo proprio dalla città e dalle sue aree urbane. Cuneo viene definita la “Capitale verde del Piemonte”. Secondo la classificazione di W. Köppen, Cuneo appartiene alla fascia climatica "Cfb" (secondo i dati del trentennio '61-'90). Però è situata a oltre 500 metri di altitudine, il che contribuisce a rendere le estati più sopportabili, grazie alla ventilazione: il mese più caldo, luglio, ha una temperatura media di +21,6 °C. Dai più grandi ai minuscoli, a volte un francobollo di verde tra palazzi e marciapiedi, dai più gestiti e organizzati a quelli che rimangono distese di erba un po’ “autogestite”.Intanto, secondo i dati aggiornati al 2013, il patrimonio verde comunale conta 1.450.000 m2 di verde pubblico (ovvero quasi 1 km e mezzo), attrezzato e non, 14.000 alberi, 15 km di siepi, 450 fioriere di vario genere, 1.350 panchine e 150 fontanelle pubbliche. Ci sono vari campi gioco e nell'area ecologica ha sede il. La città di Cuneo ha 17 biblioteche, sul suo territorio. La diocesi astense, incorporava, da almeno un paio di secoli, l'antico territorio dei Bagenni (tribù ligure), già importante municipio romano, con centro in Augusta Bagiennorum, prossima all'attuale cittadina di Bene Vagienna (in località Roncaglia).