#FIT #24CFU #pedagogia #didatticaInclusione #concorso Places Directory Results for Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare – Istituto Piamarta. Documenti correlati. Beauty Salon. Su StuDocu trovi tutte le dispense, le prove d'esame e gli appunti per questa materia Commenti. sviluppo dinamico, La zona di sviluppo prossimale è: La distanza tra il livello effettivo di sviluppo così come è determinato da problem-solving autonomo e il livello di sviluppo così come è determinato attraverso il problem-solving sotto la È incoraggiato lo stabilirsi di relazioni armoniose tra pari. Scopri subito le migliaia di Prove d'esame di Pedagogia dell'infanzia e … Scarica subito appunti e riassunti online di tutti gli esami di Scienze della Formazione: a disposizione anche dispense, tesi, esercitazioni e test d'ingresso! Stiamo parlando di: Legami indiretti, Il criterio del giusto momento: Evita sia precocismi che attendismi, Il criterio dell'integrazione è: Punto di convergenza di tutti gli altri criteri, Il criterio dell'intervento positivo: Si configura in termini di consapevolezza del sostegno di cui il bambino può aver bisogno nelle differenti fasi del suo sviluppo e del suo processo di apprendimento, Il criterio dell’integralità: Ribadisce di valorizzare la funzione unificatrice dell'esperienza, Il criterio dell’integrazione: È un processo attraverso il quale la persona si costituisce in unità nel mentre riconduce ad unità la molteplicità e la diversità delle esperienze, Il criterio della continuità adattiva: Richiama l'esigenza di articolare la proposta didattica in maniera tale da favorire il possesso delle nuove strutture da parte del bambino e la sua percezione di permanenza dell’identità, Il criterio della elaborazione simbolica: Ricorda all'educatore di prendere in considerazione nelle sue proposte, non soltanto gli aspetti fattuali, ma anche gli elementi simbolici che arricchiscono le esperienze del bambino, Il direttivismo: Sortirebbe esiti mortificanti l'iniziativa del bambino, Il gioco con regole: È un esercizio di accordo operativo in vista del raggiungimento di uno scopo comune, Il gradiente è: Il guadagno evolutivo che si registra lungo una direzione di sviluppo, Il luogo di lavoro della madre è: Un esosistema, Il microsistema è: Ogni situazione ambientale di cui l'individuo ha esperienza diretta, caratterizzata da interazioni faccia a faccia e i cui elementi costitutivi sono le attività, le relazioni interpersonali, i ruoli, Il modello di G. Calvi in merito alla creatività: Sottolinea l'esistenza e l'intrecciarsi di forze psichiche che tendono verso forme di equilibrio e di integrazione, Il potenziale evolutivo di una situazione ambientale è accresciuto se il bambino nella sua transizione ecologica: È inizialmente accompagnato da una figura che fa parte di una situazione ambientale antecedente, Il potenziale evolutivo di una struttura relazionale è accresciuto quando in essa: Sono presenti elementi appartenenti a più di una tipologia diadica, Il primo a mettere in evidenza la rilevanza degli aspetti culturali, storici e sociali in merito allo sviluppo infantile, è stato: L. S. Vygotskij, Il Progetto Spectrum è rivolto a: Bambini di età prescolare, Il Progetto Spectrum è stato ideato nel: 1984, Il programma head Start era rivolto a bambini di età compresa tra: 3-6 Anni, Il programma Head Start fu ideato nel: 1964, Il rapporto scuola-famiglia dovrebbe caratterizzarsi come: Funzione ministeriale, Il rapporto tra avanzare della ricerca scientifica e la domanda di educazione sociale pare caratterizzarsi per: Una progressione a spirale, Il richiamo ideale del passato ed il futuro immaginato dai genitori diventa: Una restrizione materializzata che grava sulle esperienze di vita del figlio, Il Sé per Bruner è: Distribuito in senso interpersonale, Il termine deprivazione culturale fu coniato per: Per giustificare le differenze di rendimento scolastico registrate nel confronto tra bambini di classe media e bambini di classe inferiore, Il transfer o trasferimento: È rintracciabile nella facilitazione che l'acquisizione ed il consolidamento di alcune esperienze fornisce al bambino nell'affrontare un nuovo apprendimento, Il valore esperito in una qualunque attività riconduce ad unità la molteplicità delle situazioni perché: Possiede carattere di ripetibilità, In rapporto ai contenuti di volontà che si riferiscono alle cose anziché all'adulto, dapprincipio il bambino è caratterizzato: Da un desiderio di possesso captativo, In un mesosistema il potenziale evolutivo delle situazioni ambientali risulta incrementato se le prescrizioni di ruolo nelle diverse situazioni sono: Compatibili, Integralità dei contenuti: Significa tenere sempre presente la totalità del sapere, della cultura, la competenza globale della persona, L'accomodamento, secondo J. Piaget: Consiste nella destrutturazione e ristrutturazione di schemi mentali, L'assimilazione, secondo J. Piaget, è: Quel processo o insieme di processi mediante i quali il soggetto incorpora i dati di realtà ai propri schemi mentali, L'attività di significazione consiste: Nella creazione e nell'uso di segni artificiali, mediante i quali l'uomo modifica la natura ed il proprio comportamento, L'educatore dovrebbe porsi: Come guida ravvicinata, L'educazione assolve: Tanto alla riproduzione sociale quanto all’innovazione, L'educazione dell'infanzia dovrebbe: Integrare tradizione e modernità, L'epoca contemporanea è caratterizzata da un atteggiamento culturale che palesa un processo di: Espropriazione dell’infanzia, L'integralità richiama: La totalità e la multidimensionalità della persona, L'interiorizzazione si esplica: In una serie di trasformazioni che portano un processo interpersonale a trasformarsi in un processo intrapersonale, L'istanza dell'integralità, in senso debole è riconducibile a: Una sorta di principio della coimplicanza, L’addestramento: Persegue l'affinamento di una prestazione, la sicurezza e la destrezza nell'esecuzione, non anche la consapevolezza delle ragioni dell'operare, La dialogicità appartiene: Al gradiente relazionale, La domanda che dà avvio alla ricerca è generata da: Dallo scambio relazionale tra il soggetto e la situazione, La domanda è: Quell'interrogativo che resta senza risposta nonostante il bambino abbia già tentato di fornire una soluzione ricorrendo alle informazioni ed alle strategie già acquisite, La funzione del racconto secondo Bruner è: Trovare uno stato intenzionale che mitighi o almeno renda comprensibile una deviazione rispetto a un modello di cultura canonico, La generalizzazione è: La capacità di estendere una regola o applicare un'informazione ad un contesto diverso da quello in cui ha avuto luogo l’apprendimento, La generalizzazione: Contribuisce a completare e a rendere efficace l’apprendimento, La legge che regola lo sviluppo del comportamento, secondo Vygotskij, sostiene che: Il bambino, nel suo processo evolutivo, applica a se stesso le medesime forme di comportamento che altri, all'inizio, hanno applicato bambino, Nel bambino, l’ipotesi: Risente della specifica condizione di egocentrismo infantile, Nel gioco con regole: Mondo dato e mondo vissuto si incontrano, Nel gioco di esercizio: Ad essere coinvolte sono prevalentemente le strutture della coordinazione motoria e percettiva, Nel gioco simbolico: Emergono aspetti inespressi del mondo interiore a scapito dell'aggancio alla realtà, Nel gioco simbolico: Più che la dimensione cognitiva è coinvolta la dimensione affettiva, Nel gradiente funzionale rientra: Il criterio dell’esercizio, Nel loro ambiente di crescita, i bambini svantaggiati ricevevano sufficiente stimolazione: Per gli aspetti meccanici o sociali dell’intelligenza, Nell' approccio aperto: Il processo di apprendimento non è volto all'acquisizione di nozioni specifiche, è bensì orientato allo sviluppo di processi e concetti cognitivi fondamentali, Nell'approccio centrato sul bambino: Il bambino è il protagonista principale dell'apprendimento laddove il ruolo dell'insegnante è di reagire ai suoi interessi ed alle sue attività, Nell'approccio programmato: Il ruolo del bambino è di assimilare quanto proposto dall'insegnante e di trarne profitto, raramente gli è chiesto di prendere l'iniziativa e di riflettere sui propri processi di apprendimento, Nell'ottica del culturalismo: La mente non potrebbe esistere senza la cultura, Nelle culture occidentali, si è capaci di manipolare l'informazione fuori dal contesto in cui è incontrata, utilizzando proposizioni astratte e stabilendo relazioni su base ipotetica. Domande di Pedagogia, Pedagogia speciale e Didattica dell'inclusione per la preparazione all'esame per il conseguimento dei 24 CFU necessari per l'accesso al concorso FIT. Pedagogia e infanzia. Stiamo parlando: Della modalità materiale, Con il gradiente funzionale si fa riferimento: Alla molteplicità degli aspetti che vanno a comporre la totalità e l'unità della persona, Con la Ripetizione stereotipata, il bambino: Riproduce l'oggetto nei suoi schemi più consueti, rimanendo distante ed estraneo rispetto all'atto rappresentativo, nel quale non si palesa una sua scelta o un suo produttività dell’impegno, Se un vincolo deriva dallo stile parentali cui si è stati esposti, stiamo parlando di un vincolo: Derivante dal contesto, Secondo Bronfenbrenner, l’individuo: È attivo e dinamico all'interno dell'ambiente in cui cresce e che contribuisce a ristrutturare, Secondo Bruner la categoria della “deprivazione culturale” era frutto di una valutazione che si può definire: Etnocentrica, Secondo Bruner, con i programmi Head Start: Ciò che si perseguiva era una maggiore conformità al modo di essere della classe media, Secondo Bruner, il bambino acquisisce il linguaggio: Attraverso l'uso e grazie all'assistenza e all'interazione con chi si prende cura di lui, Secondo Bruner, l'apprendimento ed il pensiero sono: Sempre situati in un contesto culturale, Secondo Gardner la scuola si accontenta: Del compromesso delle risposte corrette, Secondo Gardner, i bambini sin dalla nascita, elaborano: Conoscenze intuitive, Secondo Gardner, la scuola privilegia: L'intelligenza linguistica e logico-matematica, Secondo Vygotskij, l'unico buon apprendimento è quello: In anticipo rispetto alla sviluppo, Si è chiesto fino a che punto siano reversibili gli effetti cognitivi e motivazionali della deprivazione culturale precoce. ... Istituto Pegaso. Stiamo parlando: Della tensione tra il globale e il locale, È caratteristica di quei bambini che non sanno trarre vantaggio dalle esperienze e dagli apprendimenti precedenti. Stiamo parlando: Delle teorie meccaniche, I bambini: Sono caratterizzati ciascuno da una specifica scala temporale che scandisce i momenti evolutivi, e che contiene individuali pause di rallentamento e fasi di forte sollecitazione, I contenuti sono scelti sulla base della loro capacità di stimolare l'interesse e la curiosità del bambino e di promuoverne la socializzazione e l'acculturazione.