Pipino il Breve PIPINO IL BREVE 03 dicembre - 31 dicembre 2008 Teatro Verga via Giuseppe Fava, 35 95123 CataniaBotteghino: tel. Annesso il ducato di Spoleto al regno, venne in urto col papa ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Nel 759, dopo che Pipino l'aveva messa sotto assedio, la città di Narbona, che molti anni prima era dai Goti caduta in mano ai Saraceni, fu da questi consegnata ai Franchi[74]. Continuando ad avanzare, Pipino arrivò sulla riva del fiume Obacra (l'attuale Oker)[24], mentre Grifone coi Sassoni erano attestati sulla sponda opposta del fiume Obacra, vicino alla città di Orhaim (l'attuale Ohrum)[20]. le Bref) re dei Franchi. Nome («regno dell’Ovest») usato nel Medioevo in contrapposizione ad Austrasia («regno dell’Est») o Austria, per indicare le regioni occupate da alcuni regni romano-barbarici verso occidente, spesso con romanità più radicata. Altre due figlie di cui non si conoscono i nomi. - Figlio (Jupille 714 - Saint-Denis 768) di Carlo Martello. Discover releases, reviews, credits, songs, and more about Tony Cucchiara - Pipino Il Breve at Discogs. Negli anni 765 e 766, Pipino invase l'Aquitania e si impadronì di parecchie città, Pectavis (l'attuale Poitiers), Lemodicas (l'attuale Limoges), Santonis (l'attuale Saintes), Equolisma (l'attuale Angoulême), di cui distrusse le mura[84]. Join Facebook to connect with Pipino Il Breve and others you may know. Pipino III detto il Breve (Jupille, 714 – Saint Denis, 24 settembre 768) è stato maggiordomo di palazzo di Neustria (741-751) e d'Austrasia (747-751), poi re dei Franchi (751-768). Pipino il Breve - rinchiuse in un monastero Childerico III, ultimo re merovingio - 751 proclamato re dei Franchi - 754 consacrato re dei Franchi dal papa Stefano - nel 755 sconfisse i Longobardi e impose una pace con il Papato - nel 756 donò alla Chiesa alcuni territori strappati ai Longobardi e ai Bizantini Pipino il Breve (fr. 346, Monumenta Germanica Historica, tomus primus, Storia della Gallia tardo-antica e alto-medioevale, http://fmg.ac/Projects/MedLands/CAROLINGIANS.htm#PepinleBrefFranksB, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Pipino_il_Breve&oldid=117411003, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci con modulo citazione e parametro pagine, Errori del modulo citazione - citazioni con URL nudi, Voci biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Nel 768, Waifer, con pochi seguaci, cercò di insidiare ancora Pipino, che era in Aquitania con la regina[89] e i due figli, Carlo e Carlomanno, con sé[90]. Nel 743 il duca di Baviera Odilone, che l'anno prima aveva costretto la sorella di Carlomanno e Pipino, Iltrude, a sposarlo contro la volontà dei fratelli (secondo l'Ex Chronico Sigeberti monachi l'aveva rapita[22]), si ribellò all'autorità dei Franchi, costringendo così Carlomanno e Pipino a radunare l'esercito per attaccare la Baviera[23]. Da allora, l'esistenza, nel centro dell'Italia, di un solido e ben difeso territorio della Chiesa (il Patrimonio di San Pietro) rese impossibile ogni successivo progetto di unificazione della penisola. Sempre in quell'anno, Grifone pensando che i Sassoni fossero troppo deboli per poterlo difendere e non fidandosi del fratellastro[42], si rifugiò in Bavaria[43], dove suo zio, il fratello di sua madre, il duca di Baviera, Odilone I era morto[41].Grifone in Baviera fu ben accolto dalla sorellastra, Iltrude[20], la vedova di Odilone, reggente per conto del figlioletto, il nuovo duca Tassilone III[44]. Pipino allora mise a ferro e fuoco tutta la regione e lo inseguì fino a Pavia, dove pose il campo e si preparò all'assedio[65]. Facebook gives people the power to share and makes the world more open and connected. Pipino il Breve Re dei Franchi, il primo della dinastia carolingia. Nel 761, Waifer, per vendicarsi, entrò in Burgundia con le sue truppe e portando devastazione arrivò sino a Cavalonum (l'attuale Chalon-sur-Saône)[77], per poi ritirarsi[78]. Fue hijo de Carlos Martel. Pipino il Breve il vincitore dei Longobardi Sconfitto Astolfo per ben due volte, lo costrinse a cedere gran parte degli ex territori bizantini che i Longobardi si erano incamerati, e quando Astolfo morì in un bizzarro incidente di caccia fu Pipino a scegliere Desiderio come suo successore. Era hijo de Carlos Martel, que le dejó en herencia el poder político que los Carolingios ejercían bajo los reyes Merovingios como mayordomos de sus palacios. Tenne di fatto le redini del potere con Childerico III come Re nominale, ultimo della dinastia dei Merovingi. Si accamparono sulle rive del fiume Lech, mentre sulla sponda opposta si erano radunati non solo Bavari ma anche Sassoni, Svevi e Alemanni. La fine del regno dei merovingi fu marcata, secondo la tradizione franca dei "re capelluti", dalla rasatura che venne imposta a Childerico. Tuttavia questi re di fatto, finché sul trono sedeva il re-pappone mer… Tra il 759 e il 760, Pipino, dato che Waifer dava rifugio ai Franchi che si erano ribellati[75] e non trattava con correttezza alcune questioni ecclesiastiche di competenza della chiesa francese[76], rivolse le sue attenzioni all'Aquitania. Assicuratosi il consenso di papa Zaccaria, si fece eleggere re (751) da un'assemblea del popolo franco, mentre il merovingio Childerico III, che P. stesso e Carlomanno avevano fatto eleggere (743), fu deposto e rinchiuso in un monastero. Non potendo attraversare il fiume in quel punto, dopo alcuni giorni Carlomanno, dopo aver diviso in due gruppi l'esercito, attraversò il Lech di notte, in zone paludose e disabitate. Si converte al cattolicesimo e si fa battezzare. Le pape demande à Pépin le Bref d'imposer le chant romain ancien dans le royaume des Francs. Durante la notte, pensando di essere più deboli, i Sassoni abbandonarono le posizioni e così Pipino facilmente distrusse le loro fortificazioni[24]. 714 - Saint-Denis 768).L'ìa fiöl de Carlo Martel e de Rotrude de Treviri.L'ìa el bubà de Carlomagn.. Endèla diviziù del regn fàda endèl (741) de sò pàder el g'ha utignìt el tìtol magiurdòm de palàs de la Borgogna, la Neustria e l'Aquitania. Fu eletto re dei Longobardi Desiderio[67], col consenso di Pipino[69]. Durante la battaglia Astolfo fu ferito; abbandonò i suoi e fuggì a Pavia con pochi seguaci[65]. Ma / sperimentazione già iniziata. Nel 744Carlomanno e Pipino, memori dell'ingiuria di Hunaldo[26], reagirono, passarono la Loira e posero il campo in Aquitania[27].Hunaldo, vedendo che non poteva resistere ai suoi avversari, decise di abdicare[28]. La sua tomba venne profanata più di un millennio dopo con la profanazione delle tombe della basilica di Saint-Denis durante la rivoluzione francese. Poi però per effetto della pressione dei Bavari, abiurarono la loro fede e non mantennero la parola data[45], per cui, nel 749, Pipino rientrò con l'esercito in Sassonia e i Sassoni si ritirano con mogli e figli oltre il fiume Inn[45]. Saltar a: navegación, buscar. Nel 757 Pipino, in segno di amicizia, scambiò, tramite ambasciatori[70], doni con l'imperatore bizantino, Costantino V[71].In quello stesso anno, Tassilone III, duca di Baviera, con un seguito di notabili che controfirmarono, giurò fedeltà a Pipino e ai suoi due figli, Carlo e Carlomanno[71]. 095/363545 e-mail: botteghino@teatrostabilecatania.it commedia con musiche di Tony Cucchiara regia Giuseppe Di Martino ripresa da Giuseppe Di Pasquale scene e costumi Francesco Geraca movimenti coreografici Guido Guidi collaborazione ai testi Renzo Barbera NOTE DI… Negli anni successivi P. ampliò i confini e consolidò le strutture politiche del regno franco; sconfitti i Sassoni sul Reno nel 758 e conquistata Narbona agli Arabi l'anno successivo, riuscì poi, attraverso un'aspra campagna durata sei anni, ad aver ragione della coalizione stretta fra i Baschi e il duca di Aquitania, sottomettendo gran parte del mezzogiorno di Francia. Pipino El Breve. Poco tempo dopo, Pipino fu colto da febbre[92] e si ammalò[89]. Pipino divise l'esercito in 4 gruppi e lo fece inseguire, finché fu catturato e ucciso[91].Finalmente, padrone di tutta l'Aquitania,[91] Pipino fece rientro a Saintes, dove lo attendeva la regina, Bertrada[89]. Pipino III detto il Breve[N 1] (Jupille, 714 – Saint Denis, 24 settembre 768) è stato maggiordomo di palazzo di Neustria (741-751) e d'Austrasia (747-751), poi re dei Franchi (751-768). Carlomagno re dei Franchi imperatore romano Figlio primogenito (n. 742 - m. Aquisgrana 814) di Pipino il Breve, re dei Franchi, e di Bertrada; alla morte del padre (768) ebbe l'Austrasia e la Neustria al nord de l'Oise, e l'Aquitania in comune col fratello minore Carlomanno re della Neustria a S dell'Oise, della Borgogna, ecc. I territori, che erano finiti sotto il potere dei re Longobardi, a partire da Liutprando, furono consegnati all'inviato di Pipino, l'abate Fulrado. Nel 741, il padre Carlo divise il regno in due parti: a Carlomanno, il primogenito, consegnò l'Austrasia, la Svevia - oggi denominata Alemannia - e la Turingia; al secondogenito, Pipino consegnò la Neustria, la Burgundia e la Provenza. La benevolenza del papato e l'energia dei nuovi sovrani cancellarono presto dalla memoria collettiva qualsiasi ricordo di usurpazione. Tony Cucchiara porta a Mario Giusti, direttore del teatro, il canovaccio di una storia tratta dai volumi di Giusto Lo Dico che trattava in maniera molto esauriente l'epopea dei "pupi siciliani". 345, Monumenta Germanica Historica, tomus primus: Annalium Petavianorum continuatio, pag. Pipino Il Breve is on Facebook. Quando Pipino, nel novembre del 751, era stato eletto re dei Franchi, il suo fratellastro Grifone si ribellò ancora e, per riprendere la lotta, decise di recarsi in Vasconia[42] presso il duca di Aquitania, Waifer[22][26][44].Allora Pipino mandò i suoi legati a Waifer affinché gli fosse restituito il fratello[44].Grifone, considerando che il fratellastro avrebbe potuto condizionare Waifer, pensò di raggiungere l'Italia per rifugiarsi dal re dei Longobardi, Astolfo[55]. Il papa rispose che doveva essere re colui che veramente esercitava il potere[49][50].Childerico III allora fu deposto[22] e, per ordine del successore di Zaccaria, Stefano II[46], fu rasato e, nel 752, fu condotto in monastero e tonsurato, mentre Pipino il Breve, con la regina Berta[45], fu unto[N 3] e incoronato, a Soissons, re dei Franchi, da Bonifacio, vescovo di Magonza[51][52].Pipino diventò così il primo re dei Franchi carolingi, per prima cosa secondo le tradizioni del suo popolo[N 4] e in seguito per la Chiesa di Roma[N 5]. Infine, ricevuti quaranta ostaggi da Astolfo, rientrò nel suo regno[64]. Nel 752, la popolazione Gota della Settimania si ribellò ai Saraceni, che da diversi anni avevano occupato la regione, e chiamò in aiuto Pipino, che alla fine della campagna aveva ricevuto dai Goti le città di Nemauso (l'attuale Nîmes), Magdalona (l'attuale Maguelonne), Agate (l'attuale Agde) e Beterris (l'attuale Béziers)[54]. Waifer, con pochi altri, riuscì a fuggire e inviò dei legati a Pipino che promisero sottomissione, ma questa volta le sue offerte non furono prese in considerazione[84]. Altri sostengono che Pipino il Breve, con la complicità del papa, abbia agevolato questa decisione del fratello Carlomanno. Era il figlio secondogenito del Maggiordomo di palazzo di Austrasia[4] ed in seguito maggiordomo di palazzo di tutti i regni dei Franchi[5], Carlo Martello (che era figlio di Pipino di Herstal o Pipino II maggiordomo di palazzo di tutti i regni dei Franchi[6] e di Alpaïde di Bruyères[7], (ca. Translation memories are created by human, but computer aligned, which might cause mistakes. Re Astolfo, venuto a conoscenza di ciò, si portò con l'esercito alle chiuse di Susa[65]. De Enciclopedia Católica. In quello stesso anno Pipino liberò il fratellastro Grifone dalla prigione in cui l'aveva rinchiuso Carlomanno e lo accolse nel suo palazzo dandogli una contea e diverse rendite[40].