23:42, 43) Anche la celebrazione annua della Commemorazione della morte di Cristo accentra l’attenzione su Dio e sul ruolo di Gesù Cristo nel proposito di Dio. (Luca 6:38; Atti 20:35) La Bibbia non stabilisce regole su quando o quante volte durante l’anno si può far festa insieme. Queste feste erano in onore di Dio e richiamavano l’attenzione sui suoi possenti atti. (Riv. © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. È il dono di Dio”. (Gen. 40:18-22) Commentando Genesi 40:20, il dott. Adam Clarke osserva: “Se ne deduce che festeggiare il compleanno è un’usanza antichissima. Questo non vuol dire però che Dio approvi ogni tipo di celebrazione. I Testimoni di Geova sono un movimento religioso molto diffuso sul territorio italiano, benchè il loro culto sia nato in America nel 1870. I camerieri gli hanno portato un enorme vassoio da dessert con le candeline sopra come da tradizione. Nonostante la Bibbia non proibisca esplicitamente le feste di compleanno, i Testimoni di Geova sostengono fermamente che celebrare il proprio giorno di nascita sia un’usanza pagana del tutto contraria al volere di Dio, tant’è che i primi cristiani non erano soliti onorare la ricorrenza. La mia carriera di sciatore è durata 10 anni poi mi sono distrutto un ginocchio sciando ed ho smesso quando avevo 22 anni. (Gen. 33:10, 11; Luca 15:22; II Cor. Primo perché la Bibbia non presenta questa usanza in … biblici i miei amici si sono scordati di risp. Non farlo! Non tiravano a indovinare. I Testimoni di Geova non partecipano alla Giornata della Bandiera; questo perché nella Bibbia si legge: “Guardatevi dagli idoli!” (1 Giovanni 5:21). Anche i romani accettavano questa idea. Natale è una ricorrenza cristiana che festeggia la nascita di Gesù di Nazareth , messia della religione cristiana e figlio di Dio … per gli Ebrei il messia profetizzato nell'antico testamento ancora non … L’articolo fa notare che “in precedenza si attribuiva una virtù magica” alla consuetudine di fare questi doni. Una festa di compleanno, però, è un giorno riservato regolarmente, ogni anno, per onorare un uomo. “La nozione della festa del compleanno in genere era lungi dalle idee dei cristiani di questo periodo”. Naturalmente i primi cristiani avevano anche le loro ragioni per non celebrare i compleanni. I figli di Giobbe tenevano delle feste, probabilmente in occasione dei raccolti, le quali fornivano l’occasione per stare insieme ai familiari. Più di 100.000 nord coreani, al fine di evitare queste date, festeggiano il proprio compleanno il giorno successivo, ovvero il 9 luglio ed il … Molte che sono comuni oggi nel mondo danno onore a persone e istituzioni descritte come empie nelle Scritture. Nel primo caso, il faraone d’Egitto fece mettere a morte il capo dei panettieri. Ma la Bibbia ha qualcosa da dire sui compleanni? Questo spirito aveva una relazione mistica con il dio nel cui compleanno la persona era nata. TROVATE piacere a riunirvi insieme ai vostri cari? I Testimoni di Geova non festeggiano i compleanni perché ritengono che tale usanza sia contraria alla volontà di Dio, ma ammettono nella loro letteratura che La Bibbia non vieta il compleanno. La Bibbia parla della celebrazione di due soli compleanni, entrambi di persone che non servivano il vero Dio. — Giov. Eccl. 3:12, 13: “Non c’è nulla di meglio che rallegrarsi e fare il bene durante la vita; e anche che ogni uomo mangi e in realtà beva e veda il bene per tutto il suo duro lavoro. Essi chiamavano lo spirito genio. Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Da qui avrebbero maturato la convinzione che su questo tipo di festeggiamento aleggi l’ombra della morte. nei contenuti, a certi principi religiosi primitivi”, fa rilevare l’Encyclopædia of Religion and Ethics. Le varie usanze con cui la gente festeggia i compleanni hanno una lunga storia.Affondano le radici nel reame della magia e della religione.L usanza di fare gli auguri i regali e una festa con tanto di candeline accese aveva nell'antichita' lo scopo di proteggere dai demoni il festeggiato e di garantire la sicurezza del nuovo anno.Fino al IV secolo il cristianesimo respinse la celebrazione dei compleanni giudicandola un usanza "pagana"(SCHWABISCHE ZEITUNG DEL 3,4 APRILE 1981 p 4)............... Fondamentalmente perché hanno rispetto per la Parola di Dio e desiderano vivamente seguirne la direttiva. Si può subito dire che la Bibbia non ha nulla contro il fare regali a una persona cara. 7:1, 8. Inoltre, anche se non c’è alcun motivo biblico per commemorare annualmente la data della morte di un cristiano, possiamo dirci d’accordo sul fatto che il giorno della morte è migliore di quello della nascita. (Gen. 7:6, 11, 13; 9:28, 29; 12:4; 17:24; 25:7) Sotto la legge mosaica, i membri della tribù di Levi tenevano registrazioni della loro età per sapere quando avevano l’età per servire al santuario di Geova. (Rom. O potrebbe darsi che Geova li abbia fatti deliberatamente riportare nella sua Parola, che è “utile per insegnare, per rimproverare, per correggere”? (Gv. Nel secondo caso Erode, l’immorale governante della Galilea, fece decapitare Giovanni il Battezzatore per accontentare una ragazza che aveva danzato alla festa e gli era piaciuta molto. (Giov. Col passar del tempo e il subentrare dell’apostasia dal vero cristianesimo, si cominciò a commemorare la morte (non la nascita). 11:23-26) Questo è in armonia col fatto che, secondo la Bibbia, il giorno della morte è più importante di quello della nascita, se durante la vita ci si è fatti una buona reputazione presso Dio. La Bibbia indica però la necessità di andare cauti, perché non sarebbe appropriato partecipare a qualsiasi celebrazione indipendentemente dalla sua natura o dal motivo per cui si tiene. Quali sono questi principi? Iscriviti a Yahoo Answers e ricevi 100 punti oggi stesso. “L’usanza di ricordare il giorno della nascita è legata . . . Is. Data l’origine pagana di molte usanze associate ai compleanni e il fatto che i soli racconti contenuti nelle Scritture di celebrazioni di compleanni riguardano falsi adoratori, né gli antichi Giudei né i cristiani al principio dell’Èra Volgare celebravano i compleanni. Un’altra ragione per cui i primi cristiani evitavano i compleanni era il fatto che avevano relazione con l’astrologia. In ciascuna delle due feste ci fu un’esecuzione capitale, affinché gli ospiti potessero gongolare per la morte di qualcuno che era caduto in disgrazia presso il re. Altre domande? (Eccl. La domanda che fai è stata esaminata nella Torre di Guardia del 15 Ottobre 1998 nella rubrica “Domanda dai lettori”: “Molti testimoni di Geova festeggiano gli anniversari di matrimonio.Il compleanno è l’anniversario del giorno in cui si è nati. Il libro Curiosities of Popular Customs spiega: “Con la celebrazione della Natività di Cristo tornò di moda celebrare la nascita dei comuni mortali”. E da quando ero ragazzinio che tutti i mercoledi sera gioco a calcetto anche (ma non solo) con altri testimoni di Geova e figli di testimoni di Geova. 14:6-11) Queste celebrazioni, però, appaiono in una luce sfavorevole, poiché furono tenute entrambe da persone che non adoravano Geova. Veramente siamo evoluti? — 1 Cor. infatti potrai provarlo se fai gli auguri al tuo amico tdG non sarà scortese ma ti ringrazierà per aver pensato a lui. 127:3; Luca 1:57, 58) È anche chiaro che nei tempi biblici i servitori di Dio conoscevano la data della loro nascita. Non a caso, liturgicamente, il periodo natalizio si estende su diversi giorni, dal giorno di Natale al giorno dell’Epifania. A proposito di compleanno. I luoghi del martirio erano guardati con un timore reverenziale. Evidentemente no. (Deut. Il primo è quello del Faraone d’Egitto. Perchè i razzisti bianchi odiano i neri se appunto loro sono bianchi? 6:17. Per i testimoni di Geova, tutto è proibito, perché secondo il Corpo Direttivo di Brooklyn, tutto proviene dal paganesimo e quindi opera del Diavolo: Natale, Capodanno, Epifania, Quaresima, Compleanno, festa della mamma, recite scolastiche, sport, … . . . Secondo il loro credo, nella Bibbia non si è mai parlato di un servitore di Dio festeggiato per il compleanno, ma affermano che non si tratti di una semplice omissione, anzi tutt’altro: nelle Sacre Scritture si racconta che Erode, governatore della Galilea, nel giorno del suo compleanno, fece decapitare Giovanni Battista. caio, io sono testimone di geova, noi no festeggiamo il compleanno, perchè secondo la bibbia è antiscritturale, gesù vietò tali festeggiamenti, perchè un … La Parola di Dio non dà mai il comando di celebrare i compleanni e li menziona solo in relazione a persone che non adoravano il vero Dio. era senz’altro un’imitazione di usanze greco-romane di quel tempo”. Ciò nonostante la wts continua a dire che è una festa pagana, privando ai nostri figli di questa bella occasione per essere felici nel ricevere gli auguri e … 4:3; I Cor. Cosa le vostre religioni portano in favore dell'ecumenismo? Non spengono quindi le candeline, non mangiano la torta, non ricevono regali e non possono neanche partecipare ai festeggiamenti dei loro amici di altre confessioni. Sono nato esattamente 37 anni fa, il 24 novembre 1977, in una famiglia di Testimoni di Geova. Il prof. G. Margoliouth scrive nell’Encyclopædia of Religion and Ethics di Hastings: “L’occasione di festa a cui si fa riferimento in Giobbe 1:4 e seguenti non è chiara. Il Profeta Isaia lo annuncia, lo loda e lo esalta ancora prima di nascere (Cf. Anche oggi i veri cristiani ubbidiscono al comando relativo alle false usanze religiose e a quelli che le seguono: “‘Uscite di mezzo a loro e separatevi’, dice Geova, ‘e cessate di toccare la cosa impura’”. I Testimoni di Geova sono una delle sette religiose più diffuse sul territorio italiano, malgrado il loro culto sia nato in America nel 1870 E la figlia della stessa Erodiade entrò e ballò, e piacque a Erode e a quelli che giacevano con lui. E` vero noi Testimoni di Geova non festeggiamo il compleanno, ci sono almeno tre motivi per cui non lo facciamo. Oggi di anni ne ho 37. È interessante quanto dice la stessa enciclopedia degli antichi Greci e Romani: “L’offerta di doni in particolari occasioni era spesso dettata da timori superstiziosi, come nel caso dei doni di compleanno”. Rifaccio la domanda visto che è stata fraintesa: se Gesù dice "Io Sono", che è il Nome di Dio, perché voi TdG non credete che è Dio? Primo perché la Bibbia non presenta questa usanza in una luce positiva, essa menziona solo due episodi in cui venne festeggiato, e riguardano due governanti che erano nemici di Dio. Io sono compagno di schiavitù tuo e dei tuoi fratelli . . . 14:6. (2 Cor. : “Chi non onora il Figlio non onora il Padre che lo ha mandato”. — Eccl. Essi vi provano piacere. La mangiò all’asilo, in occasione del compleanno di un compagno di classe. I Testimoni di Geova sono anche tenuti a non festeggiare i compleanni altrui. (Lev. E' un dettame religioso che deriva dal fatto che al complenno di Erode fu offerta a Salomè la testa di Giovanni Battista e comunque al fatto che nella Bibbia i compleanni sono citati ad esempio come momenti di idolatria. — History of the Christian Church, del dott. John F. Hurst, Vol. I, pp. 350, 351. Si deve tuttavia ricordare che queste funzioni commemorative [annuali] non facevano parte della norma generale della Chiesa”. Uno degli aspetti più noti dello stile di vita dei Testimoni di Geova, poi, riguarda le festività. 1:2, 4, 5) Le Scritture parlano di certi “conviti” che i servitori di Dio fecero in occasioni speciali. 5:23) Russell scriveva: Perché i Testimoni di Geova non festeggiano il compleanno? In quanto ai doni, i cristiani danno ascolto al consiglio di Gesù di ‘praticare il dare’, poiché “vi è più felicità nel dare che nel ricevere”. 5:9; 11:6; Filip. Questa nozione è stata tramandata nel pensiero religioso dell’uomo e si ritrova nell’angelo custode, nella fata buona e nel santo patrono”. Il re disse alla fanciulla: ‘Chiedimi quello che vuoi, e io te lo darò’. “La riverenza in cui erano tenuti i martiri portò a un eccessivo attaccamento al luogo e al giorno della loro morte. Se i testimoni di Geova non affermano questo concetto, rischiano veramente quello che essi stessi scrivono nella citata TdG. (Matt. Non sarebbe indelicato, anche se non festeggiamo il compl. Video tratto da: Reuters 3:12, 13) Gesù partecipò a una festa nuziale. (Gen. 40:20; Matt. I Testimoni di Geova non festeggiano i compleanni perché ritengono che tale usanza sia contraria alla volontà di Dio. Quindi come i Cristiani del primo secolo si rifiutarono di seguire un' usanza presentata cosi negativa nelle Scritture anche noi oggi ci asteniamo dal praticarle. “Nei tempi antichi era importante tenere una registrazione del genetliaco principalmente perché la data della nascita era essenziale per fare l’oroscopo”, dicono i Linton. Quindi, anche se la Bibbia non contiene uno specifico divieto di festeggiare i compleanni, da tempo i testimoni di Geova hanno preso atto delle indicazioni scritturali e non li celebrano. (Eso. Uno dei primi ricordi di Sara è una fetta di torta. Il sovrano egiziano fece questo durante il banchetto perché si era indignato con il suo servitore. 1:4, 5, 13; Gen. 21:8) E anche se non era comandata da Dio, gli ebrei tenevano annualmente una festa nell’anniversario della ridedicazione del tempio, festa a cui partecipò anche Gesù. Dovremmo quindi concentrarci non sul giorno della nascita, ma sull’imitare Cristo e riflettere l’immagine di Dio giorno per giorno. odio, razzismo, discriminazioni, crimini, paura, minacce, violenza...? È pure degno di nota che Dio non fece mettere per iscritto la data esatta della nascita di Gesù, di quello cioè che sarebbe stato senza dubbio il compleanno più importante se i servitori di Dio avessero dovuto festeggiare i compleanni. L’usanza di fare gli auguri, i regali e una festa, con tanto di candeline accese, aveva nell’antichità lo scopo di proteggere dai demoni il festeggiato e di garantirne la sicurezza nel nuovo anno.