•Nel corso del VI secolo sull’ arx dell’antica colonia latina fu edificata una mansio , poi fortificata, mentre nella zona del foro vi sono tracce di un modesto volto a sganciare le istituzioni ecclesiastiche dal controllo dei laici e a ricomprenderle in un ordine gerarchico che faceva capo al papa. Presso i cinesi simboleggia una virtù dei figli. Prof. Nicolangelo D’Acunto, Lei è autore del libro La lotta per le investiture. Questa fase fu poi seguita, verso la fine del Medioevo, da una nuova fase di accentramento dei poteri a livello nazionale. IL SISTEMA FEUDALE. Dietro al trono si intravedono delle montagne, che rafforzano il concetto di durezza con la quale l’Imperatore affronta la vita. Adalberone, vescovo di Laon e figura controversa della Francia tra la fine del X e gli inizi dell’XI secolo, fu direttamente coinvolto nel passaggio dinastico tra carolingi e capetingi.Uomo di chiesa profondamente invischiato nelle vicende politiche della Francia altomedioevale, è oggi ricordato soprattutto per la sua esposizione della teoria della tripartizione funzionale della società. [Bibliothèque de l’Arsenal, Parigi] a Cerchia, con colori diversi, i sog-getti presenti nella gerarchia dei poteri dell’Europa medievale e sottolinea le relative caratteristiche mantenendo gli stessi colori. All'origine del c.m. L’imperatore Costantino concesse ai cristiani la libertà di culto con il suo editto del 313 a.C.. 8. Dalle piaghe d’Egitto, alla peste Antonina fino ai nostri giorni. Se rappresentata al dritto le parole chiave sono regole, l’autorità, la società… Dante Alighieri (Firenze, tra il 21 maggio e il 21 giugno 1265 – Ravenna, notte tra il 13 e il 14 settembre 1321) è un nome che ha segnato uno dei più grandi solchi nella letteratura italiana.La sua figura rappresenta il faro di luce che molti poeti e scrittori a lui successivi hanno voluto continuamente tenere come fonte d’ispirazione. Alle 13.00 locali il nuovo Imperatore si avvia verso la sedia, con i tre tesori (la spada, lo specchio e il gioiello) ricevuti durante la prima fase dell’insediamento che vengono posti di fianco a lui insieme ai due sigilli. Appunto con disillusione? Il regno dei FRANCHI Fra i regni romano-barbarici, emerge quello dei Franchi, soprattutto con CARLO MAGNO, per: - ampiezza e potenza: sconfiggono molti nemici (longobardi, sassoni, avari…) - buon rapporto con la Chiesa (difensori contro Arabi a Poitiers; donazioni terre) Col credere o no in Dio Nietzsche intende quindi un modo diverso di rapportarsi alla vita? DA CARLO MAGNO ALLA SOCIETA’ FEUDALE 2. nascita dei Comuni in Europa. GIOCHI E GIOCATTOLI NELLA STORIA Nella sua opera “Homo ludens” (1938) il saggista ol andese Johan Huizinga sostiene che quattro sono le caratteristiche più importanti del gioco. La società medievale etichettava il comportamento sessuale delle donne secondo la loro classe sociale; pertanto l’aristocrazia aveva un vocabolario di “amore romantico” anche per le relazioni extraconiugali, mentre non badava a spese quando si trattava di etichettare con termini spregiativi una donna povera che aveva comportamenti sessuali discutibili. Grohmann.La città medievale rappresenta quel nuovo modo di intendersi e rapportarsi tra individui (di diversa estrazione) che sta alla base della nascita dell’Europa; un rinnovato spazio unitario, quello della città, che si contrappone alle forze esterne (mussulmani e bizantini, slavi e scandinavi). J. L o sviluppo demografico, urbano, commerciale dal XII sec. Riforma della Chiesa Con questo nome si intende generalmente il processo svoltosi nella cristianità occidentale tra 11° e 12° sec. Ogni epoca storica ha visto evoluzioni e cambiamenti in diversi ambiti, incluso quello artistico. I pellegrini nella società medievale ... Nella società del tempo, il viaggio è un evento di lunga durata, caratterizzato da pericoli, incognite e misteri: il pellegrino ne è il simbolo e rappresenta mondi nuovi e sconosciuti. Dimmi Cosa mangi e ti dirò chi sei. 1) La libertà del soggetto che si mette a giocare. L’elemento che lo rappresenta è il fuoco, che appartiene anche all’Ariete. storia del diritto medievale moderno premessa: l’alto medioevo inizia con la caduta dell’impero romano d’occidente (476 il basso medioevo comincia con la La società medievale non può essere considerata come una società cristiana. 601-613. 2) Il gioco non rappresenta la vita vera. Così, nella notte di Natale dell’800, viene fondato da Carlo Magno il Sacro Romano Impero. L'arrivo del Rinascimento e dell'antropocentrismo, che pone l'essere umano al centro, riduce i luoghi con il teocentrismo come asse, sebbene non scompaiano del tutto. Se la frase di Nietzsche "Dio è morto" non implica un ateismo che è già intrinseco nella società dell'epoca, ma se comunque Nietzsche non crede in Dio, tale frase indica quindi soltanto un diverso modo di porsi al mondo? Le Goff, La civiltà dell’Occidente Medievale [1964], trad. 6. 5.I pagani erano monoteisti. Le popolazioni barbariche che in periodi successivi penetrarono nell’Impero romano si convertirono al cristianesimo 7. Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, si assistette a una prima fase con la lotta tra le popolazioni del nord e dell'est europeo per la ricostruzione a livello locale dell'organizzazione amministrativa, militare, economica e giuridica. Carlo magno, il feudalesimo, la curtis e il castello 1. Anche nella storia dell’arte abbiamo raffigurazioni che trattano le pestilenze, in particolare nella pittura. L’Imperatore rappresenta l’Iniziato e nello stesso tempo l’Iniziatore. Ad esempio, il Medioevo rappresenta una delle più importanti epoche che hanno cambiato il volto dell'Europa, insieme all'età antica, moderna e contemporanea. Una rivoluzione medievale (998-1122) edito da Carocci: per quali ragioni si può considerare la lotta per le investiture la prima rivoluzione dell’Occidente? A. Menitoni, Torino, Einaudi, 1981 ! 1. L'agnello rappresenta la sofferenza di Cristo, la passione e la risurrezione. Le pestilenza hanno accompagnato l’uomo per tutta la sua esistenza. mento ormai definitivo della antica società dei ceti e delle corpora-zioni. Le iniziazioni, ovvero le ammissioni nell’ambito di una certa conoscenza, sono sempre avvenute in foreste, caverne o in luoghi che richiamano elementi come l’oscurità, perché le tenebre sono simbolo della morte iniziatica. La società medievale XV sec. Trasformazioni sociali e economiche alla base della formazione dei Comuni. L’ordine chiariva il ruolo di una persona nella società, ... spesso accompagnato da appelli a poteri superiori come il re o l’imperatore. E tuttavia proprio questa società, per quanto pensata con categorie nuove, e su base rigorosamente individuale, non manca in più occasioni di ricercare nella società d’impronta medievale, con la sua fitta rete di privilegi e di particolarità, un fondamento di lungo b Spiega il signi˜cato di “teocrazia” e di “comunità di villaggio”. 4. Nasce e si sviluppa la società feudale Nel lungo periodo di tempo che va dall'incoronazione di Carlo Magno (800), all'affermarsi del Sacro Romano Impero germanico (962) la società europea subì una profonda trasformazione: nacque e si consolidò il sistema feudale, basato sul feudo, che, a partire dai territori dell'impero carolingio, via via si estese a molti paesi del continente. Un semplice scettro di legno, invece, viene consegnato dal primo ministro in rappresentanza del popolo giapponese. L'era in cui la maggior parte ha vissuto in una società teocentrica è stata quella medievale, quando tutto era sotto la parola di Dio. Esso si basa su un sistema ripreso dai popoli nordici di tipo piramidale alla cui cima si trova l’imperatore e a cui viene subordinata un’aristocrazia militare (vassalli) e religiosa (vescovi). Sinossi storica. ... Nella biografia dell’imperatore Alessandro Severo troviamo scritto che “i suoi banchetti non furono mai né ... Carlo preferiva gli arrosti infilzati allo spiedo. XIII: 900-1200: momento decisivo nell’evoluzione dell’Occidente [rispetto al crollo 400-900!] Un diverso mondo dell'uomo di agire? L’aequitas era considerata la superiore giustizia divina. comune medievale Caratteristica forma di governo autonomo cittadino apparsa nell'Europa occid. I) E' la forma del governo medievale, per la quale il re o l'imperatore o un grande proprietario terriero, organizza il lavoro dei suoi sudditi (servi della gleba soprattutto) attraverso una gerarchia di persone (vassalli) che vengono compensate non mediante denaro ma mediante la concessione di terre (beneficio). Banchetto medievale del XII secolo. dopo il Mille, che si sviluppò fino a ottenere riconoscimenti giuridico-politici da autorità superiori (re, imperatore) e che in Italia raggiunse una indipendenza di fatto.. le origini. Questi storici hanno dimostrato che quella medievale, lungi dall’essere un’epoca buia fu una delle società più ricche di inventiva che la storia abbia mai conosciuto. Nella tradizione storiografica europea l’identità dell’Occidente viene considerata come il risultato delle rivoluzioni dell’età moderna. Cosa – Ansedonia e Roselle , in La storia dell’altomedioevo italiano alla luce dell’archeologia , a cura di Francovich R., Noyé G., Firenze 1994, pp. E’ utilizzato come simbolo di umiltà, innocenza e purezza.. Probabilmente, la parola «agnus» è collegata con la parola vedica «agni» («fuoco»); quindi, sta a rappresentare un simbolo di sacrificio e di rinnovo periodico del mondo. Le invasioni barbariche rappresentano un importante fattore di quella trasformazione sociale che, in modo graduale, portò alla caduta dell’Impero romano ed ebbero un ruolo preminente nel processo di formazione della cultura europea occidentale.. Interpretazioni storiche sulle invasioni barbariche . I comuni italiani videro minacciata la loro autonomia, così una trentina di comuni si coalizzarono nella Lega lombarda (giuramento di Pontida) e sconfissero l’imperatore Federico Barbarossa a Legnano il 29 maggio 1176; per la prima volta un esercito di cavalieri fu sconfitto da un esercito di fanti, composto da artigiani, mercanti e contadini. Il giurista medievale adattava la norma romana alle nuove esigenze della società del suo tempo facendosi guidare dall’aequitas nella società medievale fortemente religiosa. L'arte medievale deve la sua importanza alle numerose tematiche da cui ha ricevuto forti influenze. Il gioco è un atto libero, che si compie solo perché procura gioia. Così il particolarismo medievale, il rinascimento giuridico, la lunga strada verso le codificazioni ottocentesche e l’affermazione dei diritti dell’uomo, sanciti a partire dal XVIII secolo, vengono inquadrati nella più generale vicenda delle istituzioni politiche, laiche ed ecclesiastiche, nonché con i progressi della società.