Le gallerie di Torino sono tre: la Galleria Subalpina, la Galleria Umberto I e la Galleria San Federico. Su una superficie di oltre 3.000 metri si snoda un percorso, anzi un vero e proprio tuffo, nella storia di Torino, dell’Italia e del mondo. Per aiutarvi a pianificare le vostre vacanze a Torino, ho messo su questa guida delle migliori cose da fare a Torino. Prenotate la vostra auto per ottenere il miglior prezzo! Se avete deciso di fare tappa a Torino per scoprire non solo la città, ma anche i suoi dintorni, ecco cosa c’è da non perdere nei dintorni di Torino. E tutto questo a prezzi molto interessanti, soprattutto per quanto riguarda il cibo! Mihai-Bogdan Lazar/Shutterstock Torino è famosa per le sue tante bellissime piazze su cui si affacciano monumenti, attrazioni e palazzi d’epoca. Cosa fare e vedere a Torino. Adesso è una delle città italiane più piacevoli da visitare! Stefano Cavoretto/Shutterstock Prenota adesso il tuo biglietto salta fila + Visita guidata in inglese! All’interno del parco troverete numerose statue, fontane (come la splendida Fontana dei 12 mesi) e giardini e poi ovviamente il Borgo Medievale del Valentino, bellissima riproduzione ottocentesca di un piccolo villaggio del XV secolo. Troverete tutte le attività ed i luoghi di interesse di Torino che dovete assolutamente vedere durante il vostro viaggio in città! L’edificio è composto da una porta centrale con 2 ingressi per i carri, 2 ingressi pedonali di epoca romana e 2 torri con parapetti aggiunti durante il periodo medievale. Torino, in Italia, è un’antica città industriale completamente ridisegnata per ospitare le Olimpiadi del 2006. Coperte da vetri che lasciano passare la luce del sole illuminando i bellissimi interni, le gallerie sono una curiosità architettonica che fa parte della storia del capoluogo piemontese. Da allora, è stato eretto un monumento funebre e la popolazione torinese viene a visitarla ogni anno nell’anniversario della tragedia. Torino, città regale e antica capitale d’Italia, città magica per eccellenza, è rinata dopo le Olimpiadi invernali del 2006. Perdetevi tra viali alberati, ruscelli e giochi d’acqua, ammirate il Borgo Medievale e cercate la famosa panchina con i “ lampioni innamorati ” realizzata da Rodolfo Marasciuolo. Questa fu costruita nel 1863 come tempio israelitico, fu ceduta al Comune nel 1878 che la … L’ingresso principale del Palazzo Reale si trova in Piazza Castello. Prendendo l’ascensore o le scale, raggiungerete la cima della torre e potrete ammirare un bellissimo panorama della città di Torino e il suo monumento più iconico: la Mole Antonelliana. Per prenotarlo, fate semplicemente clic sul pulsante in basso: Piazza San Carlo è una delle piazze principali di Torino. Cinemaddosso. Cosa visitare a Torino. Tra musei, eventi, gastronomia, parchi, shopping, Chiese, … Esposti ci sono circa 6.500 reperti tra statue, sarcofaghi e corredi funerari, mummie, papiri, amuleti, gioielli. All’esterno invece, di grande bellezza, c’è il giardino all’italiana, a forma di anfiteatro, in cui è situato il padiglione dei Solinghi. Visitare Torino in 4 giorni possono anche essere un’ottima scelta se viaggiate con la vostra famiglia, poiché il ritmo sarà necessariamente più lento. Visitare Torino in un giorno è possibile: una città che offre moltissime soluzioni, adatta alle famiglie, agli amanti dell’arte, della natura e non solo! Ecco allora, cosa vedere a Torino anche in una breve soggiorno. Avendo un sabato libero da impegni, ho deciso di visitare Torino per la prima volta, approfittando di una bella giornata invernale di … Se ti stai chiedendo cosa visitare a Torino in 3 giorni, non ti preoccupare: l’antica capitale d’Italia promette tour per tutti i gusti e saprà sicuramente stupirti. Il suo interno è dedicato alla Vergine Maria, con bassorilievi raffiguranti la sua vita. La piazza ha una forma squadrata, e su questa si affacciano le attrazioni più importanti di Torino come il Palazzo reale, il Teatro Regio, Palazzo Madama e la Real chiesa di San Lorenzo, nel perimetro invece si possono vedere i portici, questi sono stati edificat… La sua autenticità è ovviamente messa in discussione, ma ciò non impedisce ai visitatori di correre nella cattedrale per vederla. Scopriamo insieme cosa vedere a Torino in 3 giorni, quali sono i periodi migliori per visitarla, come muoversi, cosa includere assolutamente nel vostro itinerario e quali sono i ristoranti in cui provare qualcosa di tipico. Che tu voglia visitare Torino in un giorno o una settimana, ci sono dei luoghi d’interesse da non perdere. La basilica è davvero notevole per la sua enorme facciata circolare con una cupola. Potete acquistare la card da 2 giorni qui e la carta da 3 giorni qui. Oltre al museo, il momento più interessante della visita è sicuramente la vista incredibile dall’alto delle torri! La Torino card vi permetterà di ricevere uno sconto. Per saperne di più: La Mole Antonelliana di Torino: capolavoro di Antonelli e simbolo della città. È importante soprattutto per gli spostamenti da un luogo all’altro. Al suo interno, è possibile vedere la stanza delle armi, la sala da pranzo, le cucine ed i sotterranei che ospitano la prigione. A Torino, tra luoghi da visitare c’è senza dubbio il mercato di Porta Palazzo che si trova vicino Porta Palatina e che occupa quasi tutta la piazza della Repubblica, la quale è ampia quasi 50.000 metri quadrati. Ho davvero amato l’Armeria Reale, è la più incredibile che abbia mai visto fino ad oggi. Costruito nel 1646, servì da residenza reale fino al 1865. Per saperne di più: Il Parco del Valentino, il cuore verde di Torino. Pochissime persone lo sanno: Torino è il luogo di nascita del cinema italiano! Certamente una delle cose da vedere a Torino, questo museo nazionale è considerato tra i più antichi ed importanti musei dell'automobile al mondo. Questa card non fa comunque da biglietto “salta-fila”. Ecco l’itinerario che vi suggerisco. È semplicemente perfetto! Prenota le migliori cose da fare a Torino, Provincia di Torino su Tripadvisor: 780.404 recensioni e foto di 778 su Tripadvisor con consigli su cose da vedere a Torino. Ricrea l’atmosfera di una tipica città piemontese del 15° secolo: è possibile vedere un ponte levatoio, dei negozi di artigianato e persino una cappella. Da vedere al suo interno: il magnifico armadio Cinese ed il soggiorno principale con affreschi e dipinti. Bene, prendete il programma dei primi 2 giorni e aggiungete le seguenti cose: In 3 giorni a Torino, avete avuto tutto il tempo di scoprire i principali luoghi di interesse della città. Visitare Ginevra: 15 cose da fare e vedere + Dove dormire? A Stresa e sulle Isole Borromee Vi garantiranno gratuitamente l’accesso a quasi tutti i siti culturali e alle offerte promozionali per alcuni di questi. Dall’altro lato di Piazza Castello, in cui si trovano le torri di Palazzo Madama, è possibile vedere il memoriale della Prima Guerra Mondiale, in omaggio a Emanuele Filiberto, secondo Duca d’Aosta. Cosa vedere a Torino Mole Antonelliana. Questa grande ed elegante piazza è la mia preferita di questa città. Fabio Balzaretti /Shutterstock Va detto, tuttavia, che la reliquia riposa sotto un sigillo a tenuta stagna ed è coperta da un lenzuolo, quindi non avrete il piacere di ammirarla. Noi abbiamo deciso di mettere insieme alcune delle cose da visitare a Torino: Marco Saracco/Shutterstock Nel corso del ‘600 il Duomo è stato ampliato per permettere di conservare al meglio la Sacra Sindone. Ve ne parlerò meglio un po’ più sotto! I Musei Reali di Torino sono una della attrazioni più importanti del capoluogo piemontese. Si può inoltre visitare la fortezza, una ricostruzione di una residenza Signorile. Torino, cosa vedere in 3 giorni? Non c’è da meravigliarsi se la città abbia bisogno di avere un meraviglioso museo dedicato alla settima arte. 2 settimane in Corsica : Itinerario di 14-15 Giorni + consigli, 10 giorni in Corsica: L’Itinerario Definitivo + I miei migliori consigli, Itinerario in Corsica: 6, 7 o 8 giorni + I miei migliori consigli, Cosa vedere a Malta: Le migliori 20 cose da fare e visitare. Il capoluogo piemontese, come ti dicevo, vanta un’offerta culturale unica nel panorama italiano e per visitare Torino per bene, sicuramente, non basta un weekend.. Certamente, però, anche due o tre giorni sono sufficienti per farsi un’idea delle tantissime attrazioni della città e della sua importante storia: sicuramente sentirai il desiderio di ritornarci! Foto di Geert Orye Copyright Voyage Tips 2020 – Mentions légales. Cosa vedere in Piemonte dopo Torino e le sue montagne? Visitare Torino a piedi: cosa vedere in due giorni Il centro di Torino è tutto sommato abbastanza circoscritto e si può visitare benissimo a piedi . Torino si esprime nelle sue diverse e colorate sfumature tra pezzi preziosi di storia antica e affascinante ed esempi di un'architettura che rapisce gli occhi e l'anima. La prima costruzione risale all’epoca paleocristiana. Se vuoi visitare Milano, dovresti leggere la mia guida: Cosa vedere a Milano? È anche possibile salire attraverso una stretta scala a chiocciola per accedere al balcone nella parte superiore della cupola e godere di una vista sulla collina circostante. Il museo del cinema / Mole Antonelliana. Le regole per Piemonte e resto d'Italia, Decreto di Natale: cosa cambia in Piemonte con le nuove restrizioni, Il Giardino Roccioso del Valentino: percorsi sensoriali e passeggiate romantiche, I Musei Reali di Torino: un tuffo nella storia d’Italia e del mondo, Il Palazzo Madama di Torino tra storia d’Italia ed arte antica, GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, Camera – Centro Italiano per la Fotografia, San Valentino 2020: le 10 cose da fare a Torino, Il Panettone di Hemporium Canapa: dal Piemonte il dolce più sorprendente del Natale 2019, Abbonamento Musei: dal 1° agosto offerta ampliata con 13 nuovi siti, I Musei Reali di Torino riaprono il Giardino Ducale e il Boschetto con un ricco calendario di eventi, Il Mercato Metropolitano di Torino (Chiuso Definitivamente), Il Grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino è il più “green” d’Europa, Meteo a Torino per Pasqua e Pasquetta 2019: vacanze tra nuvole e sole. I musei sono stati tutti rinnovati di recente, quindi sono moderni, molto ben fatti e lasciano una buona impressione. In cima scoprirete la vista più famosa di Torino e vi potrete godere uno spettacolare panorama che domina la città e le Alpi all’orizzonte. Durante il vostro viaggio a Torino troverete tutto ciò che rende l’Italia un paese affascinante. Ma che te lo dico a fare, che c’è il tuo vecchio –ma non troppo- amico Rob a toglierti le castagne dal fuoco, anche quando non è stagione di castagne. Il Palazzo Carignano è il terzo palazzo-museo da visitare durante le vostre vacanze a Torino, dopo il Palazzo Reale e il palazzo Madama. Una città che offre moltissimo, sia dal punto di vista storico che artistico con i suoi gioielli architettonici e monumentali, i musei, più di … Tra le tante bellissime città italiane, Torino merita sicuramente un posto particolare per le sue bellezze artistiche ed architettoniche e per  l’importantissima e centenaria storia che si respira nelle sue grandi piazze, nelle strade del centro, nelle sue chiese ed i suoi musei. Ecco, colei che tutti conoscono e che non possono fare a meno di collegare a Torino: ecco la bellissima ed imponente Mole Antonelliana. Sulla piazza, di forma rettangolare, sorgono ancora oggi numerosi luoghi di interesse: al centro è situata una statua equestre di Emanuele Filiberto, mentre, sul lato sud della piazza, si trovano le due chiese gemelle in stile barocco, quella di Santa Cristina costruita nel 1639 e qu… Le 15 cose da vedere assolutamente a Torino: ArtOfPhotos/Shutterstock Guida ragionata per scoprire cosa vedere a Torino tra musei, giardini, ville sabaude, gallerie, mercati e la vita notturna lungo il Po. La facciata sul lato della città è ispirata ai castelli francesi mentre quella sul fiume, tutta in mattoni rossi, rappresenta un’architettura in puro stile italiano. Non perdetevi la sala nella quale si è riunito il primo parlamento italiano. Esattamente come per le altre città italiane più visitate come Roma o Venezia, Torino merita ovviamente di essere visitata per un weekend o qualche giorno in più. Per saperne di più: I caffè storici di Torino, un viaggio nel tempo nel capoluogo piemontese. Tutti i miei articoli sull'Italia (clicca qui), Visitare Torino: I più importanti luoghi di interesse, 4. Per saperne di più: Musei di Torino: l’elenco completo e aggiornato. È il più grande mercato all’aperto d’Europa. Con i suoi 4 piani e le numerose sale espositive, questo museo egizio recentemente rinnovato è il secondo più grande al mondo, dopo quello del Cairo! Da lì, la vista sulla città e sulle Alpi è mozzafiato! Il sito architettonico è oggi patrimonio dell’umanità UNESCO, ed è sede del Museo civico di arte antica. Tra i tantissimi musei ci sono ad esempio: la GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea che ospita spesso importanti mostre; il MAUTO – Museo dell’Automobile con le sue pregiate e rare vetture; il MAO – Museo d’Arte Orientale per scoprire lontane e millenarie civiltà; Camera – Centro Italiano per la Fotografia che ospita interessanti mostre fotografiche e tanti altri tutti da scoprire. Abbiamo visto che la città di Torino ha investito molto nel turismo pur rispettando il più possibile la sua storia e mettendo in evidenza il suo patrimonio culturale. Tra arte, storia, cultura e gastronomia, ecco il nostro viaggio tra i tesori della città sabauda. Un’ottima idea per questo 4° giorno può essere quella di andare in gita a Milano, a meno di 1 ora di treno espresso. Torino è famosa per le sue tante bellissime piazze su cui si affacciano monumenti, attrazioni e palazzi d’epoca. Adesso è una delle città italiane più piacevoli da visitare! Ti servirebbe una mano. Per saperne di più: Il Santuario della Consolata di Torino tra storia, leggende e culto della Vergine. Se venite in visita a Torino per la prima volta e volete cogliere un po’ dell’anima del capoluogo piemontese vi consigliamo le 15 cose da vedere assolutamente. Prenota subito il tuo viaggio e risparmia! Il tempo di validità della card inizierà la prima volta che la utilizzerete. Se desiderate andare lì a piedi, nessun problema, ma vi avverto, la salita non sarà facile! Porta palatina, situata non lontano dalla cattedrale e dal palazzo Reale, fu uno dei 4 ingressi di Torino durante il periodo romano. Secondo la rivista The Times, è uno dei 50 musei migliori del mondo. Un immenso tesoro tutto da vedere per scoprire la storia e i misteri di questa antica civiltà. Questa offre una vista molto bella sul fiume, sulla chiesa della Gran Madre di Dio e sulle colline circostanti. Durante una visita nel capoluogo piemontese non si può non fare una passeggiata nel Parco del Valentino, polmone della città. Assieme allo Staff del gruppo Edizioni Appunti di Viaggio, con cui collaboro periodicamente, ho stilato una guida PDF su Torino, scaricabile gratuitamente e a portata di smartphone. Tra le cose da visitare assolutamente a Torino troviamo anche Piazza Castello: è una delle piazze principali di Torino, situata nel centro della città, a questa confluiscono quattro assi viari, come l’area pedonale di via Garibaldi, via Po, via Roma e via Micca. E, naturalmente, come per ogni città d’Italia, il cibo era veramente ottimo! Anche le residenze reali sono magnifiche e molto ben tenute. Fu creato nel 1884 per la mostra generale italiana che si svolse a Torino. Visitare La Valletta: 10 cose da fare e vedere + Dove dormire? Il capolavoro barocco di Guarino Guarini, dichiarato patrimonio mondiale UNESCO dal 1997, è un gioiello tutto da vedere con il suo prezioso marmo nero venato di grigio, gli stupendi archi e pilastri, i giochi di luce, le statue, la fitta trama di segni allusi, i capitelli bronzei con i simboli della Passione…, Per saperne di più: La Cappella della Sindone di Torino: il capolavoro barocco tornato a splendere. La collezione include statue, sarcofagi e mummie, quindi potrete immergervi nell’antico Egitto per almeno un paio d’ore. L’aereo che trasportava la squadra di calcio del Torino, si schiantò su quella collina, demolendo anche una parte del convento. Nel suo campanile, è presente la campana più grande del Piemonte e vi è sepolto anche un santo. Questa piazza è si presta tantissimo alle fotografie grazie alla bellissima facciata del museo sullo sfondo. Visitare Torino – guida PDF. Iniziamo con la famosa Piazza Castello e i monumenti storici che la circondano. Costruito nel 1620 dal duca Emanuele Filiberto di Savoia, il castello del Valentino al giorno d’oggi ospita l’Università di Architettura e non è aperto ai visitatori. Un giorno a Milano è sufficiente per vedere le 3 principali attrazioni della città: il Duomo di Milano, la galleria Vittorio Emanuele II e il Castello Sforzesco. Per saperne di più: Il Museo Egizio di Torino: storia, sede e reperti da non perdere, Riaperte nel settembre 2018 dopo il lungo restauro, la Cappella della Sindone di Torino è sicuramente una delle cose da vedere assolutamente nel capoluogo piemontese. Si trova a 500 metri dal parco del Valentino. Città dal respiro poliedrico e dall'animo eccentrico, ecco cosa vedere assolutamente a Torino. Per arrivarci, vi consiglio di andare in auto o in funicolare per avere un’esperienza più tipica. Scopriamolo insieme! Claudio Divizia/Shutterstock Cosa fare a Torino? Distribuito su 42 ettari, il parco del Valentino è un luogo per picnic o passeggiate molto popolare tra le famiglie torinesi. Con i suoi portici, le sue 2 chiese gemelle (la chiesa di Santa Cristina e la chiesa di San Carlo Borromeo) e la statua equestre di Emanuele Filiberto, Duca di Savoia, è perfetta per delle foto! Prima di svelarvi le prime 10 cose da vedere a Torino, vi regaliamo un assaggio della prima capitale d'Italia con una clip lunga poco più di un minuto. E voi cosa avete intenzione di visitare durante il vostro viaggio a Torino? Nell’enorme sala principale, i sedili del cinema sono addirittura disposti per guardare dei film proiettati su 2 schermi giganti posizionati sul soffitto. E se desiderate imparare tutto sull’Antico Egitto, dovreste assolutamente prenotare questo tour guidato in inglese. È uno dei monumenti più antichi di Torino. Se visitate il ​ primo museo di lunedì alle 14:00, potrete utilizzare la card fino alle 14:00 di giovedì se acquistate una card di 3 giorni. Come vi dicevo Torino è una città viva e ricca di eventi, sicuramente troverete qualcosa di interessante da fare! Tutte le informazioni sul museo del cinema di Torino sono disponibili sul sito ufficiale. Fabio Mancino Photography/Shutterstock Situato all’interno della Mole Antonelliana, il Museo Nazionale del Cinema è per molti il ​​miglior museo della città. Potrete anche entrare nella Chiesa di Santa Maria e visitare il Museo della Montagna, rinnovato recentemente. Di notevole pregio la Cappella, a pianta interna circolare, commissionata a Guarini da Emanuele Filiberto di Savoia per conservare il sacro lenzuolo dove si trova ancora oggi. Le gallerie di Torino sono un passaggio obbligato per chi visita il capoluogo piemontese. Cosa fare a Torino? Non perdetevi la Fontana dei Dodici Mesi e l’Arco del Valentino. Come te la cavi? Sarà l’occasione perfetta per fare una bella passeggiata in mezzo all’ombra, o lungo il fiume Po. Mihai-Bogdan Lazar/Shutterstock Ecco qualche consiglio per potervi godere al meglio la vostra vacanza. A partire da soli 100€ a notte. Ma se così tante persone visitano il museo, è soprattutto per la sua attrazione unica: l’ascensore panoramico con le pareti trasparenti che vi porteranno sulla piattaforma della Mole. Visitare Torino è stata una bellissima scoperta nonché una bella sorpresa. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Risparmierete un sacco di tempo! Luglio 17, 2018 GO-ON-ITALY Torino è una città che coniuga l’antico con il moderno, una città che rappresenta la storia non solo del Piemonte ma dell’Italia. Certo, visitare Torino in 3 giorni e pensare di vedere tutto non è possibile: la città non sarà grandissima, ma ha moltissimo da offrirti. Se vi trovate in centro e vi state chiedendo cosa visitare a Torino, il Quadrilatero romano è sicuramente ciò che fa al caso vostro. Per saperne di più: Piazza San Carlo, l’elegante “Salotto di Torino”. Il Museo delle Antichità Egizie di Torino, che ha sede nell’edificio seicentesco di Palazzo dell’Accademia delle Scienze, è il più importante museo egizio del mondo dopo quello de Il Cairo. Torino cosa vedere: il museo egizio di Torino Dopo quello del Cairo, il museo egizio di Torino è il più importante al mondo per valore e quantità dei reperti dedicati alla cultura egizia, nonchè tra i musei più visitati al mondo. COSA FARE A TORINO . Vi suggerirei: Se desiderate visitare Torino in 3 giorni, vale la pena acquistare la Torino Card. Le 15 cose da vedere a Torino assolutamente, Il Parco della Mandria: un'oasi di Storia e Natura alle porte di Torino, Simboli esoterici a Torino: la Fontana Angelica di Piazza Solferino, ATP Finals Torino 2021: biglietti in vendita per il grande evento, Piemonte Zona Arancione il 4 gennaio: cosa si può fare e cosa no, Bollettino Coronavirus Piemonte (3 Gennaio 2021): nuovi contagi, ricoveri e decessi, Cosa si può fare in Zona Rossa il 3 gennaio 2021: spostamenti, visite, shopping, La romantica storia del Cri-Cri, il cioccolatino che si veste da caramella, Coprifuoco Capodanno 2021: orari e regole per il 31 Dicembre, I 15 piatti piemontesi da assaggiare almeno una volta nella vita, Piemonte: le regole della Zona Rossa per il Natale 2020, Piemonte zona gialla: cosa cambierà per spostamenti, ristoranti, autocertificazione, Cosa si può fare in Zona Arancione? Non esitate a farlo, soprattutto se avete la Torino card: non pagherete nulla e avrete accesso alla terrazza panoramica sul tetto per una vista ancora migliore sulla città. Si tratta, infatti, dell’unica chiesa in stile rinascimentale del capoluogo piemontese. Se non acquistate la Torino Card, vi consiglio di acquistare i biglietti salta fila per il Museo del Cinema + l’ascensore panoramico. 10 cose da vedere in un giorno o in un week-end nel capoluogo del Piemonte. Sulla collina di Torino si trova questa magnifica villa seicentesca che è stata per secoli la residenza di molte sovrane sabaude (da qui il nome Villa della Regina). Se si desidera prendere l’ascensore, sarà necessario pagare un sovrapprezzo aggiuntivo per l’ingresso al museo. Cosa vedere a Torino in un weekend. Con i suoi musei di livello mondiale come il Museo Nazionale del Cinema e i Musei Nazionali dell’Automobile, le residenze reali, le magnifiche piazze e le chiese. Torino è una città dalle mille sfaccettature: antica capitale del regno sabaudo dall’aspetto regale, culla del Risorgimento e teatro di grandi eventi storici per l’Italia, città industriale che ha saputo poi reinventarsi, polo di innovazione e città di sperimentazione artistica e culturale. Circondata su tre dei suoi quattro lati dai famosi e caratteristici portici torinesi, sulla piazza di affacciano alcune delle attrazioni più importanti del capoluogo piemontese: Palazzo Reale, che si trova al centro della piazza, il Teatro Regio, tra i più importanti teatri lirici d’Italia, Palazzo Madama, che fu sede del Senato Subalpino, la Real Chiesa di San Lorenzo, dove fu ospitata per un periodo la Sacra Sindone appena giunta a Torino. 1. Il Museo dell’Automobile è l’altro famoso museo di Torino. Sul lato destro della chiesa della Gran Madre di Dio, si può percorrere la strada che porta sul Monte dei Cappuccini. I migliori appartamenti della città! Sì, perché Torino è fatta così, affascina e stupisce, ammalia e rapisce. Ospita il Museo del Risorgimento Italiano e presenta la storia d’Italia attraverso numerosi testi, documenti, film e pitture stupende. Ho esplorato i suoi musei, passeggiato per le sue piazze, seguito i sentieri del parco e camminato lungo il Po. La maestosa basilica, opera del famoso architetto barocco Filippo Juvarra, si erge sulla cima di un colle, da cui prende il proprio nome, e la sua particolare bellezza cattura l’attenzione di chiunque ne incroci lo sguardo. Esplora tutti i miei articoli sull’Italia: Tutti gli articoli che possono aiutarvi durante il vostro viaggio in Italia si trovano qui. L’ho pagato 35€ per 3 giorni. Torino è una vivace città universitaria, nonchè importante centro del cinema, della cucina e luogo di nascita della tanto amata FIAT. E se volete continuare il vostro tour della città sabauda risparmiando un po’, ecco le 12 cose da vedere gratis a Torino. Scopri cosa fare e cosa vedere a Torino, una delle città più belle ed eleganti d’Italia. Se avete solamente 1 giorno a Torino, avete 2 opzioni: Fate una passeggiata per la città e ammirate i monumenti soltanto dall’esterno: Concentratevi sulle 2 o 3 attrazioni principali di Torino. Vale per Torino un po’ quanto già detto a proposito di Trieste: l’essere stata a lungo fuori dal circuito delle città d’arte italiane – il famoso trittico Roma, Firenze, Venezia – alla lunga si è rivelato un vantaggio. Se siete a Torino per qualche giorno non potete non fare tappa in uno dei caffè storici della città, gli antichi locali ottocenteschi dove poter assaporare le delizie tipiche del capoluogo piemontese. Ecco di seguito un esempio di che cosa vedere a Torino in 3 giorni, che include le attrazioni principali del centro insieme ad alcune perle dislocate nelle immediate vicinanze della città sabauda. Visitare Torino in due giorni: cosa vedere per innamorarsene ⭐️ Mole Antonelliana e il Museo del Cinema: la star e alleato. Per saperne di più: I Musei Reali di Torino: un tuffo nella storia d’Italia e del mondo. Le mostre sono molto ben strutturate e ripercorrono la storia del cinema con tutti i tipi di oggetti, dalle prime cineprese agli elmi della saga di Star Wars. Una delle mete più amate è da sempre la zona del Lago Maggiore, dove è possibile rilassarsi in spiaggia, fare sport oppure andare alla scoperta dei tesori artistici e storici racchiusi nelle borgate lungo le rive. E dove la trovi una cosa simile? Il Santuario della Consolata, anche conosciuto con il nome di Chiesa di Santa Maria della Consolazione, è sicuramente uno degli edifici religiosi da vedere nel capoluogo piemontese. È famosa anche per il suo giardino a forma di anfiteatro con una bella fontana, le piccole cascate, il vigneto (ancora in uso) e il panorama della città. Giorno 1 - Torino: arte e architettura da vedere. Cosa visitare a Torino in 3 giorni? La Mole, che spicca nel panorama della città sabauda, ospita inoltre al suo interno il Museo Nazionale del Cinema, uno dei più visitati di Torino e unico esempio di museo dedicato alla settimana arte in Italia. Cosa si può vedere a Torino in 3 o 4 giorni I turisti più fortunati che hanno a disposizione più di un weekend, possono concedersi la possibilità di ampliare l'itinerario e vedere anche altri siti culturali … Se c’è una cosa da vedere a Torino è senza dubbio il suo simbolo: la Mole Antonelliana. Dato che mediamente un biglietto d’ingresso al museo costa intorno ai 10€, ne valeva davvero la pena, visto che non ho dovuto sborsare neanche un euro per tutte le visite che ho fatto! Per qualsiasi informazione turistica i nostri uffici in Piazza Castello e Piazza Carlo Felice sono a tua disposizione 7 giorni su 7! Durante la visita, è possibile accedere al piccolo giardino per ammirare le mura e le torri del palazzo dall’interno. Quando si passeggia per il parco, sarà comunque possibile ammirare la sua facciata esterna e camminare intorno ad esso. Non potete mancarla durante il vostro viaggio a Torino, dato che è dove si trovano alcuni dei monumenti più importati come palazzo Madama o Palazzo Reale. Se preferite affittare un appartamento completo per avere più spazio e poter cucinare un po’, vi consiglio davvero di dare un’occhiata all’Apart Hôtel Torino. Un altro palazzo situato in Piazza Castello è palazzo Madama, un edificio dall’architettura atipica. Come in tutte le piazze di Torino, troverete anche qui cibo e bevande. Certo non tutto è concentrato in centro, ma è possibile organizzare una visita a piedi della città limitando l’uso dei mezzi pubblici solo laddove necessario. Fu un castello medievale prima di diventare un palazzo con una facciata barocca! Visitare Torino in due giorni: le cose da fare, vedere e mangiare (Voti: 64. Proprio dietro il Palazzo Carignano, all’ingresso del museo del Risorgimento, è possibile vedere anche la piazza Carlo Alberto, con la statua equestre di Carlo Alberto di Sardegna.